visto usa

Se stai pianificando un viaggio negli Stati Uniti, devi sapere che dopo la pandemia, per entrare negli USA bisogna essere full vaccinated, ossia devi dimostrare di avere almeno due dosi di vaccino anti Covid effettuate da almeno 14 giorni, avere un passaporto valido almeno 6 mesi e richiedere l’Esta sul sito del governo Americano.

Se però sei stato a Cuba di recente, da qualche mese tutto ciò non basta.

A partire da gennaio 2021, infatti, Cuba è stata inserita nella lista dei Paesi considerati ‘sponsor del terrorismo’: questo comporta che chiunque abbia visitato l’isola dopo quella data non può accedere alla procedura semplificata dell’Esta per entrare negli Stati Uniti, ma deve richiedere un visto fisico presso l’ambasciata americana.

Cuba è stata infatti assimilata agli altri Paesi che fanno parte della ‘black list’ relativa all’Esta, ossia Iran, Siria, Sudan, Iraq, Libia, Somalia, Yemen, anche se ciò ancora non compare ufficialmente nella richiesta dell’Esta e potrete trovarvi l’Esta approvata pur essendo stati a Cuba.

Come molti sapranno, e come è specificato espressamente sul sito del Governo degli Stati Uniti quando si fa richiesta dell’ESTA, chiunque abbia visitato questi Stati, per accedere negli Usa dovrà richiedere un visto vero e proprio e non sarà sufficiente all’ingresso la presentazione dell’Esta.

Ma vediamo tutto nel dettaglio.

LEGGI ANCHE: “Viaggio a Cuba: cosa fare e vedere in 12 giorni

Cos’è l’ESTA?

ESTA è l’acronimo di “Electronic System for Travel Authorization” (Sistema Elettronico di Autorizzazione al Viaggio). Si tratta di un sistema di richiesta online sviluppato dal governo degli Stati Uniti per preselezionare i passeggeri che sono autorizzati a salire a bordo di un aereo o nave in rotta verso gli Stati Uniti.

Lo si può richiedere tranquillamente online sul sito del governo americano e costa 21 dollari. La procedura è semplice e veloce e generalmente viene rilasciata dopo un’ora.

L’Esta è una richiesta di accesso agli Stati Uniti senza Visto che il governo statunitense permette a cittadini e nativi dei 36 paesi partecipanti al “Programma di viaggio senza visto” di entrare negli Stati Uniti per turismo o affari fino a 90 giorni senza necessità di un visto. Il vantaggio di entrare negli Stati Uniti sotto il programma Viaggio senza Visto sta nel poter viaggiare con poco preavviso senza dover richiedere prima un visto.

E L’Italia rientra in questi paesi.

In cosa consiste l’ESTA?

L’ESTA è valida per 24 mesi dalla data di approvazione (o fino alla data di scadenza del tuo passaporto – se il passaporto scade entro i successivi 24 mesi);

L’ESTA è un’autorizzazione d’ingresso multipla e ogni soggiorno non può superare i 90 giorni;

Il limite di 90 giorni previsto dall’ESTA non comincia finché non arrivi negli Stati Uniti;

Il titolare dell’ESTA è autorizzato a svolgere attività turistiche e talune attività professionali tali come valutare opportunità di lavoro, consultarsi con soci d’affari, viaggiare per conferenze scientifiche, educative, professionali o d’affari;

Il titolare di un’ESTA non può svolgere nessun tipo di lavoro, studio o formazione. In quel caso ti serve una green card.

Tieni presente che non ti sarà permesso di entrare negli Stati Uniti con un’ESTA se hai determinate condanne penali. Verifica con il consolato americano locale prima di richiedere l’autorizzazione al viaggio ESTA.

visto usa

Quando non è valido L’ESTA?

Generalmente l’Esta non è valido per i cittadini non residenti nei 36 paesi facenti parte del programma, di cui l’Italia fa parte, ma anche se un cittadino italiano è stato in uno dei paesi considerati nemici degli Stati Uniti.

Fino a gennaio 2021 questi paesi erano identificati in Iran, Siria, Sudan, Iraq, Libia, Somalia, Yemen.

Da gennaio 2021 però, anche Cuba è stata considerata un paese a rischio attentati per gli Stati Uniti e purtroppo l’Esta non è più valida per accedere agli USA se si è stati a Cuba a partire da questa data.

Una complicazione in più, visto che la procedura di richiesta di un visto fisico richiede molto più tempo rispetto a un Esta, in quanto va richiesto di persona presso lʼAmbasciata degli Stati Uniti. Anche i costi sono molto più elevati.

Come posso entrare negli USA se sono stato a Cuba?

Io sono stata a Cuba a luglio 2022 e negli Stati Uniti ad agosto 2022 e nel mese di agosto la legge ancora non era chiara, ma si era soggetti alle “simpatie” dell’ufficiale di dogana.

Facendo richiesta di Esta online, infatti, puoi vedertela approvata anche se sei stato a Cuba perchè quest’ultima ancora non figura tra i paesi designati come non idonei. Può però capitare che se si è stati a Cuba dopo gennaio 2021, nonostante si abbia l’Esta si venga negato l’imbarco per gli Stati Uniti.

L’ufficiale di dogana degli USA potrebbe essere attratto da un timbro/visto sul passaporto di un paese giudicato “preoccupante” ma non bloccato da ESTA (Cuba, Venezuela, Egitto, Arabia Saudita, Russia, Cina…). In questo caso, si potrebbe essere soggetti ad una raffica di domande che si ripetono ciclicamente per testare se quello che si afferma è vero. Per calmare il doganiere di solito è sufficiente essere onesti e mostrare una “proof of concept”. Questa può essere una foto su cellulare in costume dove si riconosce che stai a Cuba, l’eventuale lettera di incarico se si è stati in uno di questi paesi per lavoro, le prenotazioni alberghiere, il volo di rientro ecc.

L’unica cosa importante è non mostrarsi superiori e sinceramente preoccupati, mai mostrarsi superiori, strafottenti, o vogliosi di mostrare i propri diritti.

Spezie e Moschee Anna Pernice

E’ necessario il visto B1/B2?

Quando una domanda ESTA non è approvata, se il soggetto desidera comunque effettuare il viaggio, dovrà richiedere un visto non immigrante B1/B2 presso un’Ambasciata o Consolato degli Stati Uniti, che ha tempi molto più lunghi della richiesta dell’Esta.

Nel caso di Cuba, però, fino ad agosto 2022, non sempre la richiesta di un visto poteva essere la scelta giusta.

Avere un visto B1/B2 sul passaporto per entrare negli Stati Uniti dall’Italia  non è necessariamente un vantaggio perché suscita immediatamente la curiosità dell’ufficiale (perché un cittadino italiano che può viaggiare con ESTA ha bisogno di visto?).

Quindi va fatto solo se strettamente necessario, senza contare che la richiesta di visto richiede molto più tempo rispetto alla richiesta dell’ESTA (a volte anche mesi).

Anzi, spesso la richiesta di Visto potrebbe far insospettire il doganiere, perchè non è obbligatoria.

Io sono riuscita ad entrare negli Stati Uniti due settimane dopo essere stata a Cuba con la sola Esta. Mi hanno fatto però un colloquio di quasi un’ora in cui mi hanno chiesto tutto l’itinerario del viaggio ed hanno voluto vedere tutte le prenotazioni alberghiere ed il volo di ritorno.

Alla fine sono riuscita ad entrare perchè ad agosto la legge ancora non era del tutto chiara ma…quanta pazienza!

Da settembre 2022 è stata ufficialmente inserita anche Cuba tra i paesi per i quali la sola Esta non è più valida per entrare negli Stati Uniti (trovate maggiori informazioni qui).

Quindi, se siete stati a Cuba o in uno qualsiasi dei paesi sospetti ma non vietati dall’Esta, preparatevi tutta la documentazione e cercate di essere sinceri e sicuri di voi al colloquio con l’ufficiale.

Senza il Visto approvato dall’Ambasciata, potreste riuscire a imbarcare la valigia, superare il check in iniziale, ma vedervi negato l’imbarco proprio mentre state salendo sull’aereo, e vi assicuro che non è piacevole.

E’ successo ad un mio amico nel mese di agosto allo scalo intermedio ed è dovuto ritornare in Italia.

Muovetevi quindi per tempo nel fare la richiesta del Visto all’Ambasciata (almeno con un mese di anticipo) onde evitare di rischiare di non partire.

Non dimenticatevi poi di stipulare un’assicurazione di viaggio, necessaria per viaggi negli Stati Uniti. Io ho l’assicurazione copertura mondo con Heymondo e per i miei lettori è previsto uno sconto del 10% richiedendola a questo link.

Quanto sopra è applicabile anche per viaggi effettuati a Cuba e negli Stati Uniti separatamente e in orari diversi. Se si prevede di recarsi negli Stati Uniti dopo aver visitato Cuba, si consiglia di consultare le indicazioni delle autorità statunitensi inserendo “Cuba ” nella sezione “Cerca”.

Spero che questo articolo vi sia stato di aiuto.