Estate 2015: le donne su Facebook, gli uomini su Linkedin

Acquisti, vacanze e vita social: i gusti e le scelte made in Italy. Tutti i risultati della ricerca condotta da PromoQui.it.

In vacanza con il computer? Grazie, anche no...
L'estate è oramai cominciata e, nelle aspettative dei più, rappresenta una vacanza dal proprio computer: così infatti ha risposto il 58% delle persone che hanno partecipato al questionario proposto da PromoQui.it, il principale aggregatore e motore di ricerca italiano di sconti e volantini.
Lasciato a riposo il portatile (l'estrema ratio, per quasi il 30%, è utilizzare un internet point, solo il caso di necessità), per molti la vita social resterà in mano al cellulare:  le donne lo useranno soprattutto per leggere la posta (52%) e utilizzare le app (19%), come quella di PromoQui, che consentono di individuare le offerte vicine. Il 41% degli uomini, invece, approfitterà del suo smartphone per utilizzare app dedicate ai giochi e, in generale, al tempo libero.
Un italiano su 2 prevede di utilizzare il cellulare anche per accedere, genericamente, a internet. Ma, bisogna sottolinearlo, c'è anche un 50% di intervistati che ha tutta l'intenzione di utilizzarlo solo per la sua basica e originaria funzione di telefono.






Lontani ma non sempre connessi...
E per comunicare con amici e parenti, in tempo di vacanza? Il 40% prevede di farlo tramite email, il 10% lascerà come recapito il telefono dell'albergo o quello di casa, il 25% si affiderà ai soli “messaggini”, con la scusa vera o immaginaria che – dove ci si trova – ci sarà “poco campo”. Il 31% degli uomini però preferisce staccare completamente i contatti (è della stessa idea solo il 17% delle donne).

Social-network: la connessione è soprattutto delle donne
E poi ci sono i social network. I dati PromoQui parlano chiaro: l'estate 2015 sarà social-rosa! Il 36% delle donne, infatti (contro il 27% degli uomini) non potrà rinunciarci.
In generale, uomini e donne, uno su tre terrà “aggiornato” il proprio profilo Facebook. Detto questo, i comportamenti poi divergono. Le donne, quest'estate, seguiranno soprattutto Facebook e Pinterest; gli uomini Linkedin e Twitter.
Le donne (58%) sono guidate dal piacere di curiosare e mantenersi aggiornate – grazie al social di ZucKerberg – sulla vita di amici e conoscenti; condivideranno foto ed emozioni su Pinterest o Instagram (9%); solo il 15% aggiornerà il suo blog e il 9% darà un'occhiata a Linkedin.
Gli uomini, meno interessati (47%) alla vita social dei loro contatti Facebook, aggiorneranno il loro blog (23%), seguiranno il loro profilo Linkedin (19%); una piccola parte (6%) non tralascerà la consuetudine di twittare, tra hastag e news.

Mete estive: la montagna è preferita dagli uomini
Estate vuol dire soprattutto vacanza al mare per l'80% delle donne e il 78% degli uomini. La montagna vede un 23% di consensi maschili e solo il 15% di quelli femminili. I tour per l'Italia affascinano solo l'11% del campione, andare in giro per il mondo il 13%.

Vacanza: meglio in località poco note e  con modalità “full optional”
Le mete ideali per una vacanza, per il 52%, sono le località meno rinomate, fuori dal traffico e dalle folle turistiche. L'organizzazione preferita? Per il 55% è “full optional”, tutto già compreso e previsto. Come seconda scelta, gli uomini, preferiscono le soluzioni “navigazione a vista” (32%; contro il 24% delle donne), ovvero scelta la meta, si va e il resto viene poi da sé sul posto oppure “low cost” (18%, contro il 10% delle donne), zaino, tenda, ostello o B&B.
Per le donne, invece, il top è un soggiorno in agriturismo e spa (25%, scelta apprezzata solo dal 15% degli uomini), da cui partire per visite nel circondario oppure in crociera (13%).
Una vacanza total luxyry (anche pochi giorni ma vissuti alla grande, senza badare a spese) è considerata solo dall'8% di tutti gli intervistati; il 3% sceglierebbe invece la barca a vela: navigare e fare scali seguendo il mare e i suoi ritmi.

Estate 2015, chi in vacanza e chi – il 16% - resta a casa
I mesi estivi saranno all'insegna delle vacanze per la maggioranza delle persone: il 48% andrà via (per un periodo sostanzialmente uguale all'anno scorso, per lo più di circa due settimane), il 36% le farà “spezzettate”. E il restante 16%? Quasi il 40% dovrà lavorare, tutti gli altri ne approfitteranno per fare lavoretti in casa o dedicarsi agli hobby (rispettivamente il 40 e il 33% degli uomini). Il 26% delle donne dedicherà più tempo al relax, il 23% agli amici e il 26% a godersi la città semivuota.
Le destinazioni: il 61% resterà in Italia, il 30% nella propria regione.

Il fondo cassa... per le vacanze
Gli italiani alle vacanze ci tengono: il 45% mette da parte i soldi durante tutto l'anno per coprire sufficientemente tutte le spese; il 27% non si preoccupa più di tanto: le vacanze dureranno finchè c'è budget. Il 25% ha già saldato in parte la quota prevista e il 3% le pagherà a rate.

Acquisti d'estate tra negozi tipici e risparmio, con l'app PromoQui
Per finire, per il 50% degli intervistati lo stile di shopping sostanzialmente non si modifica con l'avvento della stagione estiva; una donna su tre però ammette di acquistare più spesso ai mercati rionali mentre il 28% degli uomini si concede più facilmente gite fuoriporta, destinazione outlet.
Quando si è in vacanza, il 36% preferisce acquistare nei mercati e nei negozietti tipici del posto mentre il 42% continua a consultare l'app PromoQui in cerca di offerte disponibili sul territorio, per convenienza ma anche per il divertimento nel cercare acquisti vantaggiosi.


(Al questionario - proposto da PromoQui nella seconda settimana di giugno 2015 - hanno risposto 1612 persone, di cui il 68% donne).

Anna Pernice
Anna Pernice

Marketing-Communication manager, blogger, giornalista e Digital Pr. Appassionata di moda, viaggi e nutrizione, è sempre alla ricerca delle ultime tendenze che racconta con senso critico. Ama viaggiare, scrivere, praticare sport, andare al cinema e a teatro. Adora la musica classica e ha una passione per le nuove tecnologie.

Nessun commento:

Posta un commento