Social Media Marketing



Essere presenti sui social network principali nell’epoca del 2.0 è fondamentale. La presenza, però, non deve limitarsi ad una mera registrazione, ma deve essere attiva ed in costante aggiornamento. I vari profili social dovranno non solo essere creati, ma anche continuamente aggiornati con foto, frasi e domande in grado non solo di mostrare i lati positivi del brand e dei suoi prodotti, ma anche cercare di coinvolgere attivamente i fan ponendo loro domande sulle loro preferenze, consigli sugli elementi da migliorare, condividendo eventuali offerte e promozioni, pacchetti sconto, contest e
concorsi a premi, ecc.. E’ inoltre fondamentale rispondere sempre a tutte le domande che arrivano da parte degli utenti sui profili social, anche solo per rinviare al contatto telefonico.






Strategia
Per ogni singolo cliente viene studiato un piano di social media marketing ad hoc selezionando i social che aiutino a migliorare la brand reputation, la brand awareness e la lead generation in base alle sue specifiche esigenze ed al monitoraggio dei principali competitor.
E’ previsto, inoltre, un monitoraggio continuo del sito e dei social network con gli strumenti di Google Analytics ed invio di report periodici al cliente per individuare gli strumenti che stanno producendo migliori risultati, le eventuali aree di criticità e di miglioramento e correggere le strategie di web marketing in corso d’opera.

Attività


  • Intervista preliminare di Business per raccolta dati rilevanti
  • Analisi dei principali competitor e loro comportamento sul web
  • Individuazione dei social network da creare e gestire a seconda dell’attività
  • Definizione di un piano editoriale e stesura articoli in linea con il brand.
  • Invio report mensili con elenco delle attività svolte con analisi e statistiche.

Per iniziare a fare una qualsiasi attività social di successo, bisogna aumentare il numero di fan ed avere almeno 1000 fan sulla pagina facebook. Per fare ciò, bisogna far conoscere chi è il brand  e cosa fa con gli strumenti giusti e, qualora ce ne sia bisogno, iniziare con una campagna di facebook Ads.




Piattaforme Social:
Facebook, Twitter, Pinterest, Instagram, Google +, Linkedin, Forsquare, Youtube.


Facebook:



Su facebook verrà creato un piano editoriale settimanale e verranno condivise le foto dell’azienda e del prodotto per incrementare la brand awareness, aforismi e frasi celebri inerenti l’attività dell’azienda per invogliare la condivisione, foto e notizie degli eventi (sfilate, fiere, meeting aziendali, saldi, promozioni, ecc.), articoli di attualità inerenti il settore di riferimento, creazione di collage di total look o condivisione dei prodotti correlati in vendita (anche con accessori di altri brand se servono per completare il total look) per spingere gli acquisti combinati e per evocare i trend del momento ed invitare le clienti a mettere “mi piace”, ecc., condivisione articoli del blog aziendale, verrà invogliato il continuo coinvolgimento dei clienti per chiedere il loro parere e verranno creati contest e concorsi a premi con in palio un omaggio per aumentare il numero di fans.







Twitter

Creazione di una pagina twitter da collegare alla pagina facebook in modo tale che ogni post venga condiviso su facebook venga automaticamente condiviso anche su twitter . E’ importante essere su twitter perché il target di twitter è diverso da quello di facebook. Mentre su facebook sono presenti principalmente le clienti finali, su twitter è possibile trovare ed interagire con gli “addetti ai lavori” (commercianti, giornalisti, fornitori, ecc.). Su twitter è fondamentale usare gli #hashtag giusti per essere trovati e seguire persone di interesse per essere a propria volta seguiti.



Pinterest:
Creazione di board di interesse con tutta la collezione, le ispirazioni e le capsule collection o prodotti evocativi del brand.



Google +:
Caricamento di tutte le immagini della collezione o dei prodotti/servizi offerti dall’azienda ed iscrizione ai principali gruppi di interesse ed alle principali cerchie di interesse.
Condivisione con i +1 delle notizie inerenti il brand e degli articoli pubblicati grazie all’attività di ufficio stampa.




Youtube:

Condivisione di video di backstage campagne, sfilate, eventi, interviste ai brand manager.



Instagram:
Creazione di un profilo instagram nel quale caricare le foto della collezione o dei prodotti/servizi offerti ed invitare i follower a caricare foto con i prodotti del brand usando l’hashtag del brand.





REPUTAZIONE ON LINE SOCIAL MEDIA MONITORING
TRIP ADVISOR / YELP / BOOKING
Ascoltare le conversazioni online dei clienti in modo tale da evitare eventuali crisi per disservizi

GOOGLE PLACES / GOOGLE MAPS / BING MAPS / INSTANTWEATHERPRO
Utili per essere facilmente trovati dai clienti. Inoltre, gli strumenti di geolocalizzazione, spesso incorporati anche negli stessi social network, vengono usati dagli utenti per gioco, per status o prestigio che, involontariamente, fanno pubblicità al brand.


Couponing
GROUPON / GROUPALIA / GLAMOO / POINX / ECC.
La collaborazione con sevizio di couponing per offrire pacchetti a prezzi scontati ai clienti può portare una grande visibilità al brand, soprattutto se vende online e vuole aumentare le vendite.
L’offerta sarà fatta a costo quasi zero, ma va intesa come investimento pubblicitario in quanto i clienti soddisfatti non solo faranno un passaparola positivo con i loro amici e parenti ma generalmente sono anche propensi a ritornare.
Anna Pernice
Anna Pernice

Marketing-Communication manager, blogger, giornalista e Digital Pr. Appassionata di moda, viaggi e nutrizione, è sempre alla ricerca delle ultime tendenze che racconta con senso critico. Ama viaggiare, scrivere, praticare sport, andare al cinema e a teatro. Adora la musica classica e ha una passione per le nuove tecnologie.

Nessun commento:

Posta un commento